IL METODO FELDENKRAIS ®

Un sistema di educazione al movimento per l’uomo d’oggi. Vivere bene il proprio corpo imparando ad aiutarsi. Eliminare dolori, tensioni e stress. Migliorare la propria postura. Aumentare la creatività e stimolare il cervello.

Il Metodo

Il Metodo Feldenkrais® è un metodo per imparare a conoscere e a utilizzare pienamente le nostre risorse attraverso il movimento. Obiettivo del Metodo è migliorare la consapevolezza e la sensibilità, espandere il repertorio di movimento, ridurre il dispendio di energie migliorando l’efficacia delle nostre azioni. Non è un esercizio, ma migliora qualsiasi forma di esercizio, rendendolo più facile, efficace e piacevole, o per chi è già ad alti livelli di prestazione aiuta a tirar fuori al meglio le proprie abilita. Qualsiasi cosa noi facciamo, richiede movimento, incluso lo stare seduti, il parlare ed il respirare. Se osservate i bambini che giocano o che rotolano sull’erba, ricorderete con nostalgia quel tempo in cui il nostro movimento era cosi libero e senza sforzo.

Posizioni Felden 2

I movimenti e la nostra postura possono essere compromessi da sforzi non adeguati e stress dei quali quasi non ci accorgiamo. Oppure abbiamo dei problemi cronici che influiscono sulla nostra salute o sulla nostra funzionalità. Molte persone non pensano ai proprio corpo fino a che non sperimentano dolore o qualche genere di problema.
Questo sistema educativo stimola lo sviluppo ed incoraggia le persone di qualsiasi età e condizione fisica – inclusa gli anziani – ad imparare un modo più efficiente di muoversi che ci ricolleghi alla nostra abilità naturale, usando un processo esploratorio di apprendimento come nei bambini.

Cosa c’è di diverso nel metodo Feldenkrais®

Il Metodo Feldenkrais® ci mostra come imparare dal nostro corpo. Non permette che si diventi dipendenti dall’insegnante o da un programma specifico. Da invece i mezzi per prendersi cura di se stessi e dei propri miglioramenti. Infatti, quando siamo noi ad aiutarci, i risultati non sono solo dei rimedi. Si inizia un continuo processo di cambiamento, dimenticando cattive abitudini (per es. trattenere il respiro, contrarre la muscolature della mandibola, accorciare i muscoli della nuca, aumentare la lordosi) ed inserendone di nuove. Si tende a migliorare la maturazione del sistema nervoso, esplorando il sistema muscolare nella sua integrità, e stimolando in particolare il funzionamento di muscoli che non vengono mai sollecitati, ne nella vita corrente ne in alcun tipo di tecnica sportiva, utilizzando cosi circuiti nervosi prima inattivi. Questo ce lo confermano K. Pribram, O. Sacks e G.M. Eldelman, neurofisiologi di fama mondiale.

Le persone dotate di curiosità ne vengono attratte immediatamente e si rendono conto che tener vivo il cervello e il segreto per vivere ed invecchiare bene. Questo metodo non richiede settimane o mesi per mostrare risultati. Si notano cambiamenti dopo o anche durante la prima lezione. Il Metodo non è un esercizio, ma migliora qualsiasi forma di esercizio, rendendolo più facile, efficace e piacevole, o per chi è già ad alti livelli di prestazione aiuta a tirar fuori al meglio le proprie abilita.
 

A chi si rivolge il metodo Feldenkrais®

Alla persona “di ogni giorno” che vuole apprendere meglio come funziona se stessa, che vuole migliorare la propria consapevolezza ed accrescere il grado di movimento e di espressione, per ridurre lo sforzo che richiedono le attività quotidiane.

A coloro che per motivi professionali e non, devono affrontare situazioni di stress o di costrizione fisica (managers, lavoratori sedentari, intellettuali e altro).

Agli anziani, Feldenkrais in un suo intervento diceva: “La vecchiaia…comincia con la limitazione – che noi stessi ci imponiamo – di non formare più nuovi schemi di organizzazione corporea. Dapprima si selezionano atteggiamenti e posture corrispondenti ad una certa dignità e quindi si respingono certe azioni, quali sedersi per terra o saltare, che ben presto diventano impossibili a farsi. Il riprendere ed reintegrare anche azioni cosi semplici ha un effetto pronunciato di ringiovanimento non solo sull’aspetto meccanico del corpo, ma sulla personalità nel suo insieme”.

Ai bambini:, si può con loro intervenire sulle fasi dello sviluppo motorio ottenendo una maturazione più armonica.

A persone sofferenti di mal di schiena cronico, artrosi cervicale, discopatia, mal di testa. Spesso, nel giro di poco tempo, i dolori passano, perché la causa di tutto, nella maggior parte dei casi è il cattivo uso di sé.

A persone che necessitano di riscoprire un buon uso del corpo dopo incidenti traumatici o disabilita cronica, dove oltre alle cure necessarie può essere importante individuare possibilita di movimento che risparmio al massimo le forze da impiegare.

A persone che soffrono di problemi neuro-muscolari o della motricità come per esempio ictus, paralisi cerebrale, sclerosi multipla, sindromi parkinsoniane e spasticità. L’approccio Feldenkrais alla rieducazione del movimento si può considerare come un processo di riapprendi mento psicosomatico basato sulla plasticità del cervello.In campo psichiatrico e psicologico può essere un supporto alla terapia. Parecchi psichiatri si sono avvicinati all’uso di questo metodo, in quanto per fare una diagnosi, il considerare l’unità mente-corpo ed il lavorare sul corpo forniscono una nuova prospettiva che rivela la presenza di rapporti tra fatti che in apparenza non hanno alcun legame. Alcuni vedono un collegamento tra questo metodo ed il lavoro di Milton Ericson.

A chi vuole sviluppare la propria sensibilità e migliorare le proprie prestazioni fisiche ed artistiche: atleti – danzatori – attori – musicisti – cantanti. Va inoltre ricordato che spesso questi addetti ai lavori soffrono di blocchi e tensioni che portano ad un minor rendimento delle loro prestazioni.

Il suo fine

Ottenere una maggiore consapevolezza e creatività nel proprio modo di muoversi favorendo cosi l’eliminazione di blocchi, di automatismi, di tensioni psichiche, di dolori fisici. “Il fine è un corpo organizzato a muoversi col minimo sforzo ed il massimo dell’efficienza, non attraverso sforzo muscolare, ma migliorando la consapevolezza di come esso lavora” “A noi non interessa che le persone si muovano con più forza, ma con più intelligenza”

Benefici fisici e mentali

Migliora la postura e il respiro, riduce lo stress, la tensione e la fatica, diminuisce il dolore e la rigidità muscolare, da maggior efficienza e flessibilità nel movimento, libera da abitudini cattive che ci limitano. Il Metodo Feldenkrais® può anche aiutare ad espandere il nostro potenziale in altre aree, particolarmente: La creatività e la capacità di risolvere problemi.

Il metodo Feldenkrais® viene insegnato in due forme: lezione individuale o lezione di gruppo?

"CONOSCERSI ATTRAVERSO IL MOVIMENTO"®:LEZIONI DI GRUPPO

Posizioni Gruppo 2

L’insegnante conduce verbalmente attraverso una sequenza di movimenti in posizioni di base: seduti, sdraiati ecc. L’enfasi  è messa sull’imparare quali sono i movimenti migliori e sul notare la qualità del cambiamenti che avvengono nel nostro corpo. Si fa attenzione a come ci si muove, non al numero delle ripetizioni. Di conseguenza si impara a rilassarsi, ad abbandonare abitudini negative ed a costruire di nuove. Questi movimenti, molto sottili, migliorano anche la flessibilità e la coordinazione, non solo la consapevolezza. Spesso dopo queste lezioni ci si sente più alti e più leggeri, si respira più liberalmente e si scopre più facilità di movimento o minor dolore.  Si sperimenta un maggiore rilassamento, infine, queste nuove scoperte nell’apprendimento rimangono con noi e diventano parte della vita di tutti i giorni.

"INTEGRAZIONE FUNZIONALE® :LEZIONI SINGOLE

Posizioni Singole 2

E il modo più diretto per sperimentare risultati con il Metodo Feldenkrais®. Le mani dell’insegnante guidano direttamente la persona sdraiata o seduta e completamente vestita, ad imparare nuovi modi di muoversi in un lavoro di volta in volta adattato alle necessità personali, infatti “l’oggetto del nostro lavoro è rendere l’impossibile possibile, il possibile facile, il facile piacevole”(Moshe Feldenkrais). La persona viene così guidata ad una serie di movimenti che rilassano aree di tensione e che alterano le cattive abitudini inviando nuove informazioni direttamente al sistema neuro-muscolare. L’integrazione funzionale è utile per ognuno, per coloro che hanno difficoltà nel partecipare alle lezioni di gruppo o desiderano miglioramenti più rapidi, specialmente per coloro che desiderano imparare a superare limitazioni causate da stress, cattivo uso di se,  incidenti o malattia. Anche coloro che vogliono migliorare il livello di rendimento o che desiderano sentirsi meglio fisicamente e mentalmente ne traggono ottimi risultati.

Il suo Fondatore Moshe Feldenkrais

MOSHE FELDEN"Io credo che l'unità di mente e corpo sia una realtà oggettiva. Non si tratta solo di parti collegate in qualche modo tra di loro, ma di un tutto che è indivisibile durante il suo funzionamento. Un cervello senza corpo non potrebbe pensare..." 
Nato nel 1904 a Slavuta (nell'odierna Ucraina), appena tredicenne lascia da solo la casa paterna per trasferirsi in Palestina, dove lavora come pioniere costruendo strade e case, e impara le arti marziali di autodifesa. 

Ripresi gli studi in età adulta, nel 1928 è a Parigi, dove si laurea in ingegneria meccanica ed elettrica. Consegue poi un dottorato in fisica alla Sorbona, e collabora come ricercatore con Frèdèric Joliot-Curie.

Divenuto allievo di Jigoro Kano, ottiene la cintura nera di Judo e fonda il primo club di Judo in Francia. All'invasione tedesca di Parigi nel 1940 si rifugia in Inghilterra, dove lavora per il Ministero della Marina Britannica.
Alla fine della guerra ritorna in Israele. Qui diventa il primo Direttore del Dipartimento Elettronico delle Forze di Difesa dell'esercito israeliano.
Le sue conoscenze scientifiche, la sua formazione nelle arti marziali e un incidente al ginocchio, che gli crea gravi difficoltà, lo portano a elaborare un metodo pratico di lavoro sul corpo che espone in modo organico, nel 1949, nel rivoluzionario libro "Il corpo e il comportamento maturo".

I suoi punti di vista sull'ansia, sulla depressione, sull'importanza della diramazione vestibolare dell'ottavo nervo cranico sono, oggi, universalmente riconosciuti e accettati. Dopo anni di lavoro pratico su migliaia di persone, si dedica all'insegnamento del suo metodo in Europa, negli Stati Uniti e in Israele.

Tra i suoi allievi: David Ben Gurion, Margaret Mead, Peter Brook, Yehudi Menuhin, Leonard Bernstein, Moshe Dayan. Muore in Israele nel 1984.

Da Frank Wildman Ph.D, insegnante di Feldenkrais in America

Il Metodo Feldenkrais® offre una completa applicazione di modelli di sistemi dinamici attuali approcci al motore di apprendimento e controllo motorio. Nelle lezioni di conoscerci attraverso il movimento, lo studente ricrea l'esperienza infantile di imparare a organizzare e controllare tutti i movimenti del corpo - compresi tutti gli aspetti di interazione con l'ambiente e ciò che si deve fare per passare da quell'ambiente. Il metodo fornisce un programma di movimento innovativo ed emozionante che può rapidamente migliorare la vostra facilità di movimento, flessibilità, rilassamento, e la postura nel modo più veloce e diverso da qualsiasi altre forme di esercizio convenzionale.Le lezioni di Consapevolezza Attraverso il Movimento ® sono un eccellente percorso di studi che ci aiutano a focalizzare la nostra sensibilità su come ci muoviamo. Il Dr. Moshe Feldenkrais ha creato un processo che sviluppa l’attenzione su come ci muoviamo, un elemento raro e necessario nel processo di crescita e cambiamento.Le lezioni di Consapevolezza attraverso il movimento partono dal presupposto che il movimento corretto è un movimento che viene eseguito con il minimo sforzo; molte persone hanno imparato a muoversi in modo scorretto impiegando più forza di quanto richiesto.Le lezioni di Consapevolezza Attraverso il Movimento sono quindi progettate per prendere coscienza di come abitudini di base sbagliate siano fonte di stress e quindi liberare il movimento del corpo da azioni antagoniste e parassite.